Il calciatore del Milan, Zlatan Ibrahimovic, scelto tra i co-conduttori del prossimo Festival di Sanremo, sarebbe a rischio partecipazione. L’attaccante rosso-nero sarebbe stato accusato di “razzismo” dopo il derby tra Milan ed Inter che ieri sera ha monopolizzato gli ascolti del palinsesto teelvisivo.

Dopo la rissa sfiorata con Lukaku, in cui lo svedese avrebbe gridato al collega «Go to do your voodoo sh**, little donkey» (vai a fare il voodoo, piccolo asino), le cose infatti potrebbero cambiare. Ibra, infatti,  rischia la squalifica non solo in campo ma anche a Sanremo dove la sua partecipazione è prevista per tutte le serate del Festival.

Tanti i commenti social che ne chiedono l’estromissione dall’evento. Al pubblico non sta bene che il calciatore venga strapagato con i soldi dei contribuenti e preferirebbero non vedere i propri risparmi elargiti a chi non ha avuto rispetto per un avversario di colore. Su Twitter è impazzato l’hashtag #ibranograzie:

Quello di #Ibrahimovic è un caso di #razzismo chiaro, senza nessuna scusante, ma nessuno farà niente… siamo in Italia (in Inghilterra Cavani ha preso 5 giornate per un tweet). Giocherà la prossima e andrà a Sanremo”.

Oppure: “Non vedo l’ora di sentire che insulti razzisti Ibrahimovic rivolgerà ai cantanti al prossimo festival di Sanremo”.

E ancora: “Se #ibrahimovic farà parte di Sanremo dopo quello che è successo,  la società ha grandi problemi di educazione. Che Cultura trasmetterà?”.

Per finire con: “E li portano pure a #Sanremo sti fenomeni #Ibrahimovic ospite fisso sul palco! Strapaghiamolo pure…”.

Ora la palla passa alla Rai e ad Amadeus, che, come è ben noto, è anche tifoso dell’Inter. Cosa sarà deciso?

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

 

Crediti Foto: altpas2/instagram


Ornella Muti e la figlia Naike insegnano la “vulva art”: “Ci vuole il pelo” VIDEO

Zona rossa, arancione e gialla: regione per regione, chi cambierà colore da lunedì 1 febbraio