“La variante Delta dà sintomi blandi simili all’influenza”. Così Matteo Bassetti, il direttore di Malattie Infettive dell’Ospedale San Martino di Genova, ospite ieri sera a L’Aria che Tira su La7. Mentre il mondo scientifico è in allarme da settimane per questa variante del Coronavirus che sembra essere molto più contagiosa delle mutazioni viste finora, il professore esce fuori dal coro e rassicura: “A me sembra che si siano alzati i toni senza ragioni. La variante delta rappresenta oggi quello che ha rappresentato ieri la variante inglese. Entro il prossimo agosto la variante delta diventerà predominante anche in Italia. Quindi non vedo perché si debba fare tutto questo rumore su una variazione del virus che è evidentemente più contagioso ma che in chi è vaccinato dà un quadro clinico molto più blando”.

L’ex variante indiana, dunque, non dovrebbe spaventare perché “colpisce più i giovani e i sintomi sono poche linee di febbre, scolo nasale molto simile a quello che presenta il raffreddore”, ha proseguito Bassetti, che ha invitato alla calma e non fare allarmismo sulla situazione attuale dei contagi: “Attenzione a fare terrorismo, perché se serve per vaccinare la gente siamo tutti contenti. Però se dobbiamo fare del terrorismo dicendo che dovremmo tornare a mettere la mascherina per quando si va a fare il bagno in piscina o cose del genere credo che sia profondamente sbagliato”. Secondo l’infettivologo attorno alla nuova mutazione del virus è stata costruita una comunicazione sbagliata: “C’è stato un rumore terrorizzante. La variante delta è perfettamente coperta anche da una sola dose del vaccino perché evita la malattia grave. Certo con la seconda dose si è coperti del tutto”.

Proprio in queste ore, a tal proposito, il governo sta immaginando di rivedere lo schema del certificato verde (green pass) che in questo momento è disponibile anche dopo una prima dose del vaccino. L’incidenza della variante Delta però sta ridefinendo i termini, in modo da rilasciare il pass vaccinale esclusivamente a coloro che hanno già ricevuto il richiamo. Su questo tema Bassetti ha ribadito: “Io sono preoccupato di una cosa: che si dica ai cittadini che bisogna andare in vacanza solo con due dosi, come qualche mio collega ha detto, perché questo è un errore clamoroso che non va commesso. Noi dobbiamo dire che la gente deve andare in vacanza vaccinati anche con una sola dose. Perché i dati ci dicono che anche la prima dose ci protegge in maniera sufficiente.”

 

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse

TAG:
Matteo Bassetti variante Delta

ultimo aggiornamento: 29-06-2021


Gesto crudele, investe e uccide cucciolo di Labdrador dei vicini per vendetta dopo un litigio: denunciato, rischia il carcere

Bologna, 15enne uccisa da un coetaneo: “Ho solo aiutato Chiara nel suo intento di farla finita”, ma le ferite non convincono gli inquirenti