E’ aperto il dibattito sul vaccino di AstraZeneca dopo la notizia della morte della diciottenne di Sestri Levante vaccinata con il siero anglo-svedese. A livello europeo si starebbe valutando di seguire una linea comune nel raccomandare il vaccino AstraZeneca per gli over 60,  convergenza che chiuderebbe così la questione della somministrazione del vaccino ai giovani.

Resta aperto anche il dibattito sulla possibilità di somministrare una dose diversa agli under 60 che hanno ricevuto la prima con AstraZeneca e sulla valutazione dei tempi del richiamo. Il Cts, stando a quanto annunciato dal presidente Franco Locatelli, ospite a “Porta a Porta” su Rai1, domani si esprimerà in merito. “Il vaccino AstraZeneca può dare fenomeni di trombosi associati ad un abbassamento delle piastrine. Proprio per questo c’era stata una raccomandazione per un uso preferenziale sugli over 60 anni – ha detto Locatelli – Adesso lo scenario epidemiologico è cambiato, con la vaccinazione siamo in una fase più favorevole e si è aperta una riflessione nel Cts ed un confronto con l’Aifa. Nelle prossime ore, domani probabilmente, ci sarà un parere e nessuno deve dubitare che vengano minimamente sottovalutati segnali di allerta rispetto a profili s di sicurezza”.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse

TAG:
AstraZeneca Coronavirus CTS Franco Locatelli over 60 vaccino

ultimo aggiornamento: 11-06-2021


Torino, pensionato uccide moglie e cane poi si toglie la vita

Strage Funivia Mottarone, il piccolo Eitan è stato dimesso dall’ospedale