È stato ritrovato vivo Nicola Tanturli, il bimbo di nemmeno due anni scomparso nella notte tra lunedì e martedì dalla propria abitazione a Campanara di Palazzuolo sul Senio (Firenze), località isolata dell’alto Mugello dove i genitori vivono e gestiscono un’azienda di apicoltura e allevamento.

A ritrovare il piccolo dopo due giorni di ricerche senza sosta nei boschi della zona è stato un giornalista Rai, che ha immediatamente avvertito i carabinieri. Nicola si trovava sul fondo di una scarpata a due chilometri e mezzo dalla propria abitazione, al margine del centro abitato. Nella notte si erano rivelate inutili le perlustrazioni notturne di un elicottero dell’Aeronautica militare, dotato di termoscanner e dispositivi a infrarossi per operare in scarse condizioni di luce, che portava a bordo anche un tecnico del Soccorso alpino per gestire l’eventuale ritrovamento.

Sono stati i genitori del piccolo a dare l’allarme nella mattinata di ieri: “Non lo abbiamo più trovato nel suo lettino”, avrebbero detto ai carabinieri. L’ipotesi ritenuta più probabile è che il bimbo si sia allontanato autonomamente. Si parla anche di sonnambulismo: il piccolo potrebbe essersi alzato dal suo letto per poi uscire da solo da casa. La zona dove sorge il casolare è isolata, circondata da boschi.

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse

 

TAG:
Nicola Tanturli Palazzuolo sul Senio scomparso

ultimo aggiornamento: 23-06-2021


Il Vaticano tenta di bloccare il Ddl Zan: “Viola il Concordato”

Via le mascherine all’aperto dal 28 giugno, è ufficiale: Speranza ha firmato l’ordinanza