A Modena un ristoratore ha deciso di ribellarsi alle nuove restrizioni anti Covid annunciate dal governo nel prossimo Dpcm in vigore dal 16 gennaio e ha deciso di riaprire la sua attività anche a cena, coinvolgendo con un appello sui social altri ristoratori come lui. “Da venerdì 15, 50mila ristoratori apriranno in tutta Italia a pranzo e cena in barba a qualsiasi Dpcm illegittimo. I ristoratori hanno deciso di alzare la testa e tornare a vivere. Apriamo la nostra attività rispettando il distanziamento e le norme anti covid”, ha annunciato il ristoratore in un video pubblicato su Facebook dall’interno del suo locale. Come lui altri ristoratori, dopo tanti mesi di chiusura forzata, sono sul piede di guerra e minacciano azioni di “disobbedienza civile” contro la nuova stretta del governo per contenere i contagi da Coronavirus.

 

Sono già centinaia infatti i titolari di bar e ristoranti di tutta Italia che hanno aderito in queste ore alla campagna di protesta #IoApro, con l’obiettivo di riaprire tutto a partire dal 15 gennaio 2021. Dietro questo hashtag si leva il grido d’allarme non sono solo dei ristoratori ma di tutta la categoria dei commercianti, dai bar alle pasticcerie, alle palestre, e tutte quelle attività costrette alla chiusura a causa delle restrizioni anti pandemia.

Non spengo più la mia insegna, io apro – si legge nell’appello che corre in queste ore sul web -. La nostra è una protesta pacifica volta a dimostrare il nostro senso di responsabilità e la nostra capacità di rispettare e far rispettare le regole di prevenzione del Covid-19. L’iniziativa è partita alcuni giorni fa in Sardegna: i locali che hanno aderito alla protesta pacifica hanno aperto normalmente per consegnare le pietanze da asporto. La protesta viene ora rilanciata per il 15 gennaio, data spartiacque per le nuove restrizioni che dovrebbero prolungare le chiusure serali e che prevedono il divieto di asporto per i bar dopo le 18.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Facebook


Google Maps, arriva la funzione per i viaggi in bicicletta

Il “mondo raro” di Chavela Vargas riletto da Dimartino e Fabrizio Cammarata