By Old Man Say

Senza ombra di dubbio è nei momenti più difficili che i veri talenti trovano o inventano le opportunità e “Movida” ne è l’esempio lampante. Un format che nasce con l’obiettivo di valorizzare le qualità ed evidenziare l’impegno necessario per fare spettacolo nel mondo della notte. Il settore del divertimento notturno vive ora una crisi senza precedenti a causa non soltanto della pandemia ma anche della conseguente demonizzazione da parte dei media che imputano ai locali la creazione incontrollata di pericolosi assembramenti e di essere quindi possibili focolai di Covid-19.

La vocalist Tanja Monies.

Lo scopo del programma sarà quello di evidenziare il lato umano dei concorrenti oltre a dare spazio alle loro attitudini e stimolare una crescita professionale durante un percorso, dalle audizioni fino alle finali, che terrà incollati gli spettatori che per la prima volta potranno immedesimarsi nel ruolo dei concorrenti e dei giudici vivendo il divertimento dal lato di chi lo produce e che ora vede gli sforzi di una vita andare in fumo causa le incertezze del momento e le grandi restrizioni alle quali ha dovuto sottostare tutto il settore dell’ intrattenimento.

Sette le puntate ad eliminazione diretta, dalle audizioni fino alla finale che vedranno sfidarsi quattro categorie di artisti. La prima, quella dei dee-jay, seguiti da Robert-Eno, punta di diamante del gruppo Relight Orchestra, e dalla d.j. Ada Rey. A ruota seguono i vocalist, altra figura di grande impatto nel panorama della nightlife italiana che avranno come coach il duo formato da Tanja Monies e Andrea Bellemani. Terza categoria i performer in questo caso accompagnati nel loro percorso formativo da un duo formato da Samu del progetto coreografico Tunga e dallo show-man Lucas Mcs. “Last but not least” la categoria dei  bar-tender capitanati da Francesco Biondo e Sten Sbagliato.

Valeriano Rusciano main man e conduttore del programma.

Coach di fama nazionale ma anche giudici ed ospiti internazionali garantiranno uno spettacolo senza precedenti dinamico e dal taglio innovativo, con momenti pop alternati a situazioni più trendy e modaiole con uno show, realistico al 100%, che verrà girato all’interno della discoteca Energy famoso club romagnolo. Gli autori del programma sono quattro “addetti ai lavori”: Valeriano Rusciano, organizzatore di eventi in molti club italiani, conduttore e “main man” del format,  Nicki Nardini, maestro in regia e montaggi cinematografici, Greta Manuzi esperta di talent e già finalista ad Amici nel 2013 ed infine Adele Linguerri, responsabile di redazione.

Greta Manuzi.

Le sette puntate saranno visibili sul canale 14 del digitale terrestre da mercoledì 30 settembre e da venerdì 2 ottobre in streaming su www.movidaschool.com   arricchite dal supporto di una pagina Facebook (Movida-school of the night) e Instagram (MovidaTV) che consentiranno un’interazione con il pubblico soprattutto con il chiaro intento di coinvolgere ed appassionare quello più giovane. Un’importante produzione ha già espresso la volontà di voler portare a livello nazionale la seconda serie di “Movida” quindi la voglia di fare bene e di far passare un messaggio positivo da parte degli autori e coach è davvero grande. Questo non farà altro che ampliare le audizioni e la formazione del cast di artisti e concorrenti attraverso veri e propri corsi e seminari didattici.

Il progetto, ampio e di grande rilevanza, può essere a questo punto un ottimo riscatto mediatico per il mondo dei locali notturni soprattutto ora che è così penalizzato e, almeno a breve termine, con grandi incertezze all’orizzonte.

Il d..j Robert.Eno di Relight Orchestra

Una considerazione è d’obbligo quindi perchè se è vero che lo spettacolo può essere fermato chi lavora nella “nightlife” è abituato a vedere l’alba ed ad immaginare il sorgere di un nuovo giorno, una ripartenza. In bocca al lupo a questo gruppo di lavoro di cui di sicuro sentiremo tanto parlare.