Si è spento a 67 anni l’ex segretario della Lega ed ex Ministro dell’Interno, Roberto Maroni

E’ morto questa mattina alle 4.00 Roberto Maroni, l’ex ministro dell’Interno e segretario delle Lega, aveva 67 anni, ed era ammalato di tumore. Tre volte ministro e una volta vicepremier, segretario della Lega autodimesso senza che nessuno glielo chiedesse, governatore che improvvisamente lasciò la sua Lombardia.

Nato a Varese nel 1955, Maroni durante gli studi simpatizzava per l’estrema sinistra proletaria, prima di rimanere folgorato, nel 1979, dall’incontro con Bossi. Nel 1989 partecipò alla fondazione della Lega Nord e contribuì in maniera determinante all’ascesa del partito in provincia di Varese.

Moltissimi i messaggi di cordoglio arrivati alla famiglia. Matteo Salvini: Grande segretario, super ministro, ottimo governatore, leghista sempre e per sempre. Buon vento Roberto“. Chiara Appendino: “Roberto Maroni teneva alla Politica e rispettava chi come lui si impegnava per le proprie idee. Esprimo le mie condoglianze alla sua famiglia e ai suoi cari”. Paolo Gentiloni: “Leghista appassionato, ministro competente, uomo leale, simpatico, impegnato”. Guido Crosetto: “Un amico. Una persona perbene. Un uomo che ha portato buonsenso, concretezza e moderazione nelle Istituzioni. Da Parlamentare, da Ministro, da Presidente di Regione. Esce a testa alta dalla vita. Che la terra ti sia lieve Roberto”. Claudio Borghi: “Una preghiera per Roberto Maroni. Fu il primo a venirmi a cercare per propormi una candidatura. Rifiutai ma forse l’idea di poter fare politica attiva mi venne da quell’episodio”.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Shutterstock

TAG:
Bossi Lega Morto Roberto Maroni

ultimo aggiornamento: 22-11-2022


Bonus matrimonio fino a 20mila euro: ecco come funziona e a chi spetterebbe

Pensioni, con la manovra di bilancio arriva la Quota 103: ecco cos’è e come funziona