E’ stato condannato a 16 anni e 4 mesi di carcere dal tribunale per i minorenni di Bologna il ragazzo accusato dell’omicidio di Chiara Gualzetti.

La giovane quindicenne è stata picchiata e uccisa a coltellate il 27 giugno 2021 e il suo corpo ritrovato ai margini di un bosco vicino all’Abbazia di Monteveglio, in provincia di Bologna, non lontano dalla sua casa. Ad uccidere brutalmente la ragazza è stato un suo coetaneo, che le aveva dato appuntamento per fare una passeggiata. Nell’interrogatorio il giovane aveva dichiarato di aver agito dietro la spinta di un demone. La Procura aveva chiesto 16 anni e sei mesi come condanna per l’assassino di Chiara.

“Ormai siamo arrivati ad un punto fermo della situazione e in base a quello che è l’ordinamento ci dobbiamo ritenere soddisfatti di questa sentenza. E’ chiaro comunque che Chiara non c’è più, fondamentalmente avremmo voluto di più, però, ripeto, forse può essere una sentenza esemplare. Giustizia è altro, ma possiamo dire è stata fatta giustizia“, ha commentato Vincenzo Gualzetti, il padre di Chiara.

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Shutterstock

 

TAG:
Chiara Gualzetti omicidio

ultimo aggiornamento: 27-07-2022


LA FABBRICA DEI SOGNI di Chiara Sani. E’ morto PAUL SORVINO, uno dei più grandi caratteristi del cinema

L’agghiacciante verità: Valentina uccisa a coltellate dal figlio 15enne. L’orrenda fine della mamma catanese 32enne, straziata per mano del figlio