“Avrei dovuto essere più consapevole delle regole. Posso solo scusarmi”

La premier indagata

La premier Erna Solberg ha violato le restrizioni anti-Covid, durante i festeggiamenti dei suoi 60 anni,  e per questo motivo è indagata. Secondo quanto riportano i media locali, i fatti risalgono a fine febbraio quando ha riunito, con lo scopo, la sua famiglia in una località sciistica. Gli eventi sotto accusa sarebbero due cene, entrambe organizzate nello ski resort di Geilo, con più di dieci conviviali, violando quindi le regole anti assembramento. Il 18 marzo, la Solberg stessa ha ammesso all’emittente “NRK” che “avrebbe dovuto essere più consapevole delle regole”. Dichiarazioni che hanno spinto la polizia ad aprire un’inchiesta.

“Avrei dovuto conoscere meglio le regole. La verità è che non le ho controllate abbastanza bene e quindi non mi ero resa conto che il limite di 10 valeva anche in famiglia. Mi dispiace che io e la mia famiglia abbiamo infranto le regole, cosa che non sarebbe mai dovuta accadere. Ovviamente avremmo dovuto seguire tutte le raccomandazioni, come ho chiesto di fare a voi” ha dichiarato, inoltre, di essere pronta a pagare una eventuale multa.

Oltre alle conseguenze legali, Solberg rischia anche un contraccolpo politico, in vista delle elezioni di settembre. Il suo comportamento ha scatenato la protesta sui social, con diverse richieste di dimissioni.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse

 

 

TAG:
Erna Solberg Norvegia Solberg indagata

ultimo aggiornamento: 19-03-2021


Draghi, Cdm approva Sostegni: “Più soldi possibili a più gente possibile”

Spagna: Camera approva legge sull’eutanasia. Scoppiano proteste