E’ straziante il video pubblicato dall’associazione umanitaria Open Arms sui propri canali social che mostra il drammatico momento in cui la mamma di Joseph, il neonato di 6 mesi morto ieri nel naufragio di un gommone nel Mediterraneo, grida disperata di aver perso il figlio durante le operazioni di salvataggio al largo. “I lose my baby” ripete urlando la donna appena portata in salvo, “Where is my baby?“. Sono sei le vittime del naufragio accertate al momento.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Open Arms (@proactivaopenarms)

 

“Abbiamo riflettuto se fosse il caso di mostrare il grido del naufragio, il dolore e la disperazione. Abbiamo deciso di rendere pubblico quello che accade in quel tratto di mare perché i nostri occhi non siano i soli a vedere e perché si ponga fine a tutto questo subito”, ha spiegato Open Arms in un tweet.

Intanto ieri la salma del piccolo Joseph, che era partito dalla Guinea, è stata portata a Lampedusa e si trova adesso all’obitorio dell’isola. Durante la notte, un mezzo aereo della Guardia costiera ha effettuato un’evacuazione medica urgente per due donne, una delle quali in gravidanza, e per il neonato già morto. I tre si trovavano a bordo della nave della Ong Open Arms e sono stati portati a Lampedusa. Altri tre migranti del gruppo di naufraghi salvati dalla stessa Ong che avevano urgente bisogno di ricovero, dopo uno scalo tecnico dell’aereo che ha dovuto effettuare rifornimento di carburante, sono stati trasferiti a Malta.

 

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Instagram/proactivaopenarms

TAG:
Joseph Mediterraneo migranti naufragio Open Arms

ultimo aggiornamento: 13-11-2020


“Billie”, esce oggi la colonna sonora del film dedicato a Billie Holiday

Emergenza Covid: Campania e Toscana diventano zone rosse, salgono a 9 le Regioni arancioni