Una persona è indagata nell’ambito dell’inchiesta della procura di Roma sulla morte dell’ambasciatore italiano in Congo Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci, uccisi durante un agguato a Goma, nella provincia del Nord Kivu. Si tratta di un funzionario del Programma alimentare mondiale (Pam) che è stato audito nelle scorse settimane dalla procura di Roma. L’uomo è accusato di omesse cautele in relazione al duplice omicidio.

A fine maggio c’era stata una svolta nelle indagini sull’uccisione. Anche se il lavoro investigativo “continua, ci sono sospetti che sono stati arrestati e vengono interrogati. Al di là di questi sospetti, c’è sicuramente un’organizzazione” aveva dichiarato il presidente della Repubblica Democratica del Congo, Felix Tshisekedi, secondo quanto riportato dalla testata locale Actualité. Il presidente ha parlato di responsabili dell’attacco “organizzati in bande. Hanno sicuramente dei mentori. Questo è tutto ciò che dobbiamo mettere insieme. Abbiamo la collaborazione dei servizi italiani e stiamo lavorando sodo”.

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse


Vaccino anti Covid, come spostare la seconda dose se siamo in vacanza? I numeri utili e le informazioni da sapere

“Saman è stata strangolata”, la testimonianza del fratello minore