Rifle, storica azienda di Barberino del Mugello, di produzione di jeans Made in Italy, ora va all’asta. L’azienda, già in crisi da un po’ di tempo, con l’emergenza sanitaria da Coronavirus ha ricevuto il colpo finale. Il tribunale di Firenze ha dichiarato il fallimento di Rifle, i sindacati: “Cercheremo di verificare tutte le possibilità di salvaguardia occupazionale qualora ci fossero manifestazioni di interesse per il marchio e quindi per l’attività aziendale”.

La Rifle era nata nel 1958 per iniziativa dei fratelli Giulio e Fiorenzo Fratini, che fecero diventare il brand un simbolo di qualità italiana riconosciuto in tutto il mondo. Purtroppo, dopo svariati tentativi di risollevare la situazione, pure con investimenti importanti da fondi esteri subentrati nel 2017, “l’azienda non ce l’ha fatta a uscire dal tunnel, certamente reso ancora più buio dalla pandemia mondiale“, come dichiarato dai sindacati.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: rifle_jeans_official