Seguici su

Attualità

Manovra di bilancio 2023, in arrivo aumenti in busta paga: ecco per chi sono previsti e di quanto aumenteranno gli stipendi

Pubblicato

il

Con il taglio del cuneo fiscale introdotto dalla nuova legge di bilancio 2023 messa a punto dal governo Meloni, sono previsti aumenti negli stipendi dei lavoratori italiani. Tradotto in cifre, significa che nel 2023 gli italiani si ritroveranno in busta paga dai 20 ai 33 euro in più al mese.

Con la manovra di bilancio appena approvata dal governo, in pratica, il cuneo fiscale (che nel nostro Paese attualmente incide del 46,5% sugli stipendi, uno dei dati più elevati tra i Paesi dell’Ocse), è previsto l’esonero contributivo del 2% per i redditi fino a 35mila euro lordi e del 3% per i redditi fino a 20mila euro lordi. Il taglio di due punti per i redditi fino a 35mila euro di retribuzione lorda, per tutto il 2023, è una conferma della misura del governo Draghi: il governo Meloni ha aggiunto un taglio dell’1% per i soli stipendi fino a 20mila euro. Rispetto al 2022, l’aumento oscilla da poco più di 6 euro mensili per le retribuzioni lorde di 10mila euro, a 11 euro al mese per quelle lorde di 20mila euro.

Come riporta il Sole24Ore, per la fascia di retribuzione annua di 10mila euro lordi, l’impatto complessivo sarà di 13 euro mensili (quelli del taglio del governo Draghi), più altri 6 euro, per un totale di 19,25 euro. Su base annua si arriva così a 231 euro. Chi invece arriva a guadagnarne 20mila, ne avrà all’incirca 33 in più al mese, frutto dei due tagli che ammontano rispettivamente a 22 e 11 euro.

Per chi invece ha uno stipendio lordo sopra i 20mila euro e fino a 35mila euro nel 2023 non cambierà nulla rispetto alla situazione attuale.

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Shutterstock

 

Pubblicità
Pubblicità

WEB TV

Pubblicità