Obbligo del green pass per accedere ai mezzi di trasporto a lunga percorrenza, come aerei o treni: è una delle ipotesi che, secondo fonti di governo, sarà valutata in occasione della cabina di regia, prevista lunedì o martedì della prossima settimana, sulla scia delle ultime decisioni in materia prese dal governo francese, che ha annunciato l’obbligo di vaccinazione non solo per i viaggi a grande distanza, ma anche per accedere ai bar e ai ristoranti, al cinema e nei musei.

Tra i provvedimenti sul tavolo del governo c’è anche quello di riservare – almeno per alcune attività – l’utilizzo del green pass solo dopo aver fatto la seconda dose, in linea con l’Unione europea. Un utilizzo diffuso del pass, infatti, eviterebbe il ricorso a misure più restrittive. Su questo fronte, avanza l’ipotesi di dare un maggior peso dell’Rt ospedaliero – 30% delle terapie intensive e 40% dei ricoveri ordinari – sui profili di rischio da assegnare alle regioni.
Sull’idea di applicare il “green pass” anche per l’ingresso in bar e ristoranti le forze politiche di maggioranza e di opposizione sono divise fra favorevoli e contrari.

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Shutterstock

 

 

TAG:
green pass

ultimo aggiornamento: 16-07-2021


Due cadaveri trovati nella villa dove fu ucciso Gianni Versace

Selfie fatale, influencer Sofia disposta a tutto per pubblicare foto estreme sui social, muore precipitando nel vuoto