Il Green pass ci farà compagnia ancora per un anno. Lo hanno deciso il Parlamento Europeo e il Consiglio dell’Unione Europea, che ieri notte hanno raggiunto un accordo per prorogare fino a giugno 2023 la validità del certificato digitale Covid, che sarebbe scaduto il 30 giugno prossimo.

L’obiettivo di questo accordo è continuare a disporre di uno strumento utile a facilitare gli spostamenti nell’Ue, nel caso in cui dovesse emergere una nuova variante preoccupante del Sars-CoV-2.

Gli Stati potranno imporre restrizioni alla libera circolazione per i titolari del certificato solo se proporzionate, necessarie e non discriminatorie, allo scopo di tutelare la salute pubblica. Il Green Pass a livello Ue è concepito esclusivamente come strumento per facilitare la libertà di circolazione nell’Unione: sono gli Stati che, eventualmente, decidono di utilizzarlo anche a fini interni di gestione della pandemia.

Ora l’accordo dovrà essere adottato da Consiglio e Parlamento, per entrare in vigore entro il 30 giugno. L’Aula lo voterà la settimana prossima a Bruxelles.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Shutterstock

 

 

TAG:
green pass

ultimo aggiornamento: 15-06-2022


Nasce a Bologna la prima “università del porno”. Ecco la “Siffredi Hard Academy”, la scuola che insegna teoria e tecniche per diventare attori porno

Tragedia a Belluno, prof transgender si uccide dandosi fuoco. Sul suo blog le sue volontà: “Porrò in essere la mia libera morte”