Oggi giornata di sangue per le proteste birmane. Le forze dell’ordine hanno sfoderato la violenza più che mai contro chi protesta per il golpe militare, provocando almeno 90 vittime. Lo riporta il Guardian, citando fonti locali, proprio oggi che l’esercito celebrava la Giornata delle Forze Armate.

Il dottor Sasa, portavoce del CRPH, un gruppo anti-giunta militare costituito da legislatori deposti ha definito vergognosa la giornata di oggi. Un bambino di cinque anni è stato colpito all’occhio da un proiettile di gomma ed è morto, riferisce il portale di notizie Myanmar Now. Anche un giovane calciatore under 21 fra le vittime, che sommando quelle di oggi diventano dall’inizio delle proteste più di 400.

a Naypyidaw, capitale della Birmania, l’esercito festeggia con una parata fastosa, come se nulla fosse. La pagina facebook dell’ambasciata Usa in Birmania diffonde un comunicato che condanna aspramento l’esercito birmano per l’uccisione di civili disarmati: “Le forze di sicurezza stanno uccidendo civili disarmati, compresi bambini, proprio le persone che hanno giurato di proteggere”

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Iscriviti al GRUPPO OA PLUS

Foto: LaPresse

TAG:
birmania golpe

ultimo aggiornamento: 28-03-2021


Coronavirus, mamme vaccinate durante la gravidanza: nate due bimbe con anticorpi a Padova

Coronavirus, l’Oms: “Improbabile l’incidente di laboratorio in Cina”