Alle porte di Miami, a Surfside, le ricerche dei dispersi dopo il crollo di una ala delle Champlain Towers South sono state sospese per permettere la demolizione di ciò che resta degli edifici.

La demolizione, prevista alla fine delle ricerche, è stata anticipata per evitare ulteriori problemi martedì, quando sulla costa della Florida si abbatterà la tempesta tropicale Elsa. Il sindaco di Surfside, Charles Burkett ha infatti spiegato che i forti venti della tempesta metterebbero a rischio le squadre dei soccorritori.

Finora i morti accertati del crollo, avvenuto il 24 giugno, sono 24, i dispersi ancora intrappolati almeno 121 e ad oggi non è stato trovato alcun superstite.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

TAG:
Miami

ultimo aggiornamento: 05-07-2021


Slovacchia, ecco la nuova macchina volante: primo storico viaggio del prototipo

Nigeria: ennesimo rapimento di massa in una scuola di Kaduna, 140 gli studenti rapiti