A partire da domenica 24 gennaio la Francia introdurrà l’obbligo del test molecolare per i viaggiatori europei che entrano nel suo territorio. Lo ha reso noto l’Eliseo. Il test, che certifica la negatività al Coronavirus, dovrà essere svolto nelle 72 ore che precedono la partenza. Saranno esclusi dalla disposizione i viaggi “essenziali” e ne saranno esentati i lavoratori frontalieri e i trasporti via terra. Si tratta della seconda volta che la Francia introduce questo obbligo: lo aveva introdotto il 14 gennaio scorso per i viaggiatori provenienti dai Paesi extra-Ue.

La decisione del presidente francese Emmanuel Macron è giunta al termine del vertice in videoconferenza dei 27 Stati membri Ue, in cui la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha lanciato l’allarme sulla “gravissima situazione sanitaria” nel Vecchio Continente. La presidente ha tuttavia escluso una rigida chiusura delle frontiere europee, limitando le restrizioni agli spostamenti ritenuti non essenziali. In Francia, intanto, dove salgono a 72mila i morti per la pandemia di Covid-19 e dove ieri sono stati registrati oltre 20mila nuovi contagi, non è esclusa la possibilità di un altro lockdown: “Se la situazione dovesse peggiorare, soprattutto con la diffusione della “variante inglese”, “potremmo essere costretti a prendere misure piu’ dure, che potranno andare fino al confinamento se la situazione dovesse richiederlo”, ha dichiarato il ministro della Salute, Olivier Veran.

 

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto: LaPresse

 

TAG:
Emmanuel Macron Francia lockdown test molecolare

ultimo aggiornamento: 22-01-2021


Asia Argento choc sul suo libro: “Rob Cohen mi diede il Ghb e abusò di me”

Martina Rossi, i due imputati per la morte della studentessa genovese tornano sotto processo