È arrivata ieri la sentenza di condanna con rito abbreviato a 4 anni e 2 mesi di reclusione a carico del custode del cimitero di Buccinasco (MI).

L’accusa per l’uomo di 63 anni, già noto alle forze dell’ordine per precedenti di mafia, è di aver abusato di una ragazzina di 15 anni che andava abitualmente al cimitero a trovare la madre morta.

Il custode era stato arrestato per violenza sessuale aggravata e il pubblico ministero aveva avviato la procedura del codice rosso introdotto nel 2019 che prevede maggior tutela alle vittime di violenza.

L’incubo degli abusi sessuali per la ragazzina è durato settimane prima che la stessa avesse il coraggio di denunciare l’uomo.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse

 

TAG:
cimitero ragazzina violenza

ultimo aggiornamento: 19-12-2020


Anna, influencer ventunenne, strappa il cuore alla madre per una lite per droga

Milano, uomo sgozzato per strada mentre passava sotto ad un’impalcatura