Di fronte alla visione delle immagini delle telecamere di sorveglianza, l’uomo non ha potuto che ammettere l’orrendo gesto

Incredulità e orrore. Con questo stato d’animo due genitori britannici hanno scoperto che a vandalizzare la tomba della figlia morta al momento del parto era uno tra i migliori amici, proprio l’uomo che aveva mostrato tanta vicinanza per la morte della piccola.

La tomba di Maggie, figlia di Sarah Bernasconi-Parsons e del compagno Mark, era già stata più volte vandalizzata, così i genitori hanno scelto di installare delle telecamere di videosorveglianza al cimitero.

E’ a quel punto che, dopo l’ennesimo raid vandalico, le telecamere hanno sorpreso il colpevole, che con stupore è risultato essere Mark Plaister, un 35enne britannico amico tretto dei genitori della bimba. Proprio lui, lui che si mostrava gentile e solidale con la coppia, avendo lui stesso perso un figlio, e lui che aveva avvertito i genitori del fatto che la tomba di Maggie fosse stata vandalizzata.

“Quando mi ha scritto per dirmi che la tomba di Maggie era stata distrutta, ci siamo precipitati al cimitero e lui era lì. Ci ha guardato mentre piangevamo a dirotto”, ha detto la mamma della bimba.

Plaister, interrogato dalla polizia, dopo aver visto le riprese non ha potuto far altro che ammettere il gesto, ed è stato condannato a sei mesi di reclusione.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Foto Claudio Furlan


Eurovision 2022, è definitivo: sarà Torino ad ospitare dal 10 al 14 Maggio la prossima edizione della manifestazione canora. “We say ciao to Torino” è lo slogan apparso sull’account Youtube. Chi presenterà? VIDEO

Maneskin lanciano il nuovo singolo “Mammamia” e la cantante Wanda Fisher li accusa di plagio