Ha compiuto un gesto estremo dopo aver scoperto di essere positivo al Covid: un anziano di 84 anni si è sparato un colpo di pistola alla testa e si trova ora ricoverato in gravissime condizioni all’Ospedale “Grassi” di Ostia, dopo essere stato soccorso nella sua abitazione dalla polizia. Secondo i primi accertamenti effettuati dalla polizia, dopo aver scoperto di essere positivo al virus, l’anziano avrebbe preso la sua pistola, regolarmente detenuta, e avrebbe fatto fuoco. Il tragico gesto da parte dell’anziano signore si è verificato la sera di Santo Stefano in una villetta all’Axa, nel Municipio X. A scoprire il corpo dell’84enne in camera da letto, in una pozza di sangue, è stata la moglie, che subito ha pensato ad una caduta. Il personale del 118 intervenuto sul posto, ha subito trasportato l’uomo in ospedale e i medici a quel punto hanno scoperto che aveva un colpo di pistola sopra l’orecchio sinistro, oltre a una polmonite in atto e la positività appunto al Covid-19. La pistola è stata recuperata poco dopo dalla polizia sotto il letto della camera dell’uomo, verosimilmente finita lì dopo lo sparo.

Sulla vicenda stanno indagando gli investigatori del Reparto Prevenzione Crimine di Roma, del X Distretto di Polizia di Ostia e della polizia scientifica.

 

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Iscriviti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse

 

 


Accoltella la moglie a Milano e scappa col figlio di 18 mesi: sgozzata, è all’ospedale in fin di vita

Mario Ermito ci riprova al GF VIP 5: fu concorrente nel Grande Fratello 12