Come si apprende dall’Ansa, la Polizia di Stato di Brescia ha arrestato un ventunenne di origini egiziane responsabile di estorsione nei confronti dei genitori di una ragazza adolescente, una 14enne di cui minacciava di divulgare immagini intime. Lo ha comunicato la questura del capoluogo.

I genitori della ragazza sono stati costretti a pagare 1.200 euro in contanti per impedire la divulgazione delle foto della figlia che il giovane, in un breve periodo di frequentazione con la ragazza, era riuscito ad ottenere.

Il ragazzo, in cambio della distruzione delle fotografie, avrebbe anche chiesto all’adolescente di compiere atti sessuali, ma i genitori lo hanno denunciato, non prima però, di aver pagato 1.200 euro, a cui sarebbe proseguita poi la richiesta di altri 5.000 euro da parte del ragazzo.

I genitori hanno chiesto aiuto alla Polizia Postale di Brescia e concordate le modalità con cui chiedere l’appuntamento per l’effettuazione dello scambio, è scattata l’operazione di arresto in flagranza di reato.

Qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse

TAG:
14enne estorsione foto intime Revenge Porn

ultimo aggiornamento: 19-01-2021


Arte, ritrovato in un appartamento di Napoli il “Salvator Mundi” di scuola leonardesca (VIDEO)

L’altra faccia della pandemia: è allarme per i tanti tentativi di suicidio fra giovani e giovanissimi