Due molestie nello spazio di pochi minuto, poi la fuga prima dell’arresto.

Si è concluso così il pomeriggio dell’8 agosto per un uomo di 30 anni, di origini afgane, bloccato grazie all’aiuto dei bagnanti che hanno permesso ai militari di individuarlo durante la fuga.

Prima l’uomo aveva avvicinato una minorenne con alcune scuse, poi l’avrebbe palpeggiata. Non pago il bagnante avrebbe fatto lo stesso con una seconda adolescente trovando però la reazione della giovane che lo ha costretto questa volta alla fuga.

E’ a quel punto che, avvisati dai bagnanti che avevano udito le grida d’aiuto della giovane, sul posto sono giunti i militari del nucleo radiomobile di Ostia, che dopo accurate ricerche sono riusciti ad individuare grazie ai testimoni l’uomo in fuga, bloccandolo e arrestandolo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto LaPresse – Jennifer Lorenzini


Alessandra Vanni, la taxista uccisa davanti al cimitero e la lettera in latino ricevuta dagli investigatori, un rebus ancora da risolvere

Più infezioni e malattie a causa del riscaldamento della Terra