Smantellati due gruppi criminali che spiavano ignari cittadini sia nelle abitazioni private che, soprattutto, negli impianti sportivi.

L’operazione denominata “Rear Window” ha interessato ben 10 città su tutto il territorio nazionale, e si è conclusa con altrettante perquisizioni domiciliari e informatiche e con il sequestro di un’ingente quantità di materiale informatico.

Il sistema era finalizzato alla violazione, mediante intrusioni informatiche, di impianti di videosorveglianza installati per lo più presso abitazioni private, ma anche in spogliatoi di palestre, piscine e studi privati.

In sostanza i criminali erano riusciti a inserirsi nei sistemi di videosorveglianza installati in case e impianti sportivi. L’operazione è stata portata a termine dalla Polizia Postale di Milano, con il coordinamento del Servizio Polizia Postale di Roma e della Procura della Repubblica di Milano.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto: shutterstock

TAG:
guardoni operazione Rear Window palestre spiate spiare

ultimo aggiornamento: 08-06-2022


Tragedia a Milano, muore bimbo di 8 mesi mentre fa il bagnetto col fratellino

Panico a Berlino, auto impazzita travolge la folla: diversi i feriti