A scoprire l’orrendo delitto il marito e padre, che ha trovato la moglie distesa sul letto e piena di sangue

Prima l’ha uccisa con un fendente al collo, poi è fuggito a piedi vagando per ore prima di essere bloccato nella serata di ieri dalla polizia, portato in questura e arrestato.

E’ morta con una sola coltellata fatale Fatna Moukhrif, 54 anni, originaria del Marocco, una vita stroncata dalla furia del figlio Younes El Yassire, 35 anni, da tre in cura psichiatrica.

Il delitto è avvenuto ieri intorno alle 12 nell’appartamento al quinto piano di via Panfilo Nuvolone 4, quartiere Cambonino, periferia di Cremona, un quartiere popolare abitato da molte famiglie straniere.

La donna, che ogni tanto dava una mano al marito M’Hammed El Yassire, ambulante al mercato, era sola in casa con il figlio.

Da ricostruire la dinamica e le ragioni del delitto. Quando è giunto a casa il marito, e ha scoperto il cadavere della moglie gridando d’orrore e chiedendo aiuto, la donna si trovava distesa inerme sul letto. Sul pavimento c’era un coltello sporco di sangue. Una famiglia, gli El Yassire, già colpita da una tragedia nel 2016, quando Asmina, il terzo figlio, morì cadendo dal balcone.

Dai primi approfondimenti pare che il figlio, bloccato dopo la fuga a piedi seguita al delitto e da tre anni in cura psichiatrica, da tre mesi avesse deciso di interrompere le cure.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Crediti: archivio LaPresse


Donna trovata morta in camerino Decathlon

Ravenna, al Maréna Beach di Lido di Savio il pranzo è servito in famiglia con l’Associazione Solidarietà Adozioni