Un gesto folle, maturato dall’esasperazione. Giuseppe Battiato, agricoltore di Acireale, ha confessato, ammettendo la propria colpa.

E’ stato lui ad uccidere Virgilio e Vito Cunsolo, rispettivamente 29 e 30 anni, cugini, lasciati inermi nel campo di proprietà dell’agricoltore, freddati mercoledì a colpi di pistola.

Secondo la dinamica, il duplice omicidio sarebbe avvenuto dopo un appostamento. L’uomo si sarebbe nascosto per cercare di sorprendere chi da tempo proseguiva a razziare i suoi limoni. Ad un certo punto sono arrivati i due giovani, e l’uomo li ha freddati a colpi di pistola: “ero esasperato”, ha dichiarato agli inquirenti.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto: archivio LaPresse


Milano, autista Atm era su chat erotica quando ha ucciso signora sulle strisce, deve rispondere di omicidio stradale

Sciopero degli aerei, sabato 25 giugno si fermano Ryanair, EasyJet e Volotea