Secondo gli inquirenti, avrebbe  anestetizzato e violentato un’infermiera, sua amica, mentre questa era in stato di incoscienza.

Con queste gravi accuse è stato arrestato il professor Carlo Pizzi, 53 anni, primario di anestesia e rianimazione dell’ospedale Villa Aprica di Como.

Pizzi si è da subito dichiarato innocente, ma su di lui pesano anche alcune ricerche fatte dall’uomo sul web relative alle conseguenze di una violenza attuata tramite farmaci e sui risarcimenti delle spese processuali, oltre ad altre ricerche relative alle conseguenze per chi uccide i cani. L’infermiera violentata, è stato accertato, possedeva proprio un cane.

Ora tutti i tabulati telefonici sono a disposizione dei Carabinieri, e le indagini proseguono. Pizzi possiede anche uno studio privato a Saronno.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


Lady Gaga: condannato a 4 anni di carcere l’uomo che le rubò i cani

Brescia, lo conosce sul web, passano la serata insieme e alla fine lui la violenta in piazza