Messaggio pubblico per incoraggiare i sudditi: “Rispondete alla chiamata vaccinale come se fosse una chiamata alle armi”

La regina Elisabetta, guida della Gran Bretagna, non dimentica il suo ruolo e scende in campo in favore del vaccino anti-Covid. Sua Maestà comprende chi esita, ma incoraggia i sudditi a pensare agli altri prima che a se stessi. La sovrana si è vaccinata a gennaio con il 99enne principe Filippo, mentre a febbraio lo hanno fatto l’erede al trono Carlo e la consorte Camilla.

Sollecitata dagli interlocutori, a condividere la sua esperienza personale, la monarca ha insistito:

“Una volta che ricevi il vaccino ti senti protetta, penso sia molto importante. Certo, è difficile per le persone che non si sono mai vaccinate, ma esse devono pensare agli altri prima che a se stesse”.

Riferendosi in generale al Covid, la regina non ha quindi esitato ad abbozzare un paragone con la peste dei secoli passati.

“Sappiamo che si tratta probabilmente della pandemia più devastante mai affrontata nel mondo e nel Regno Unito da più di 100 anni e che ora ci attende una battaglia prolungata dei vaccini contro il virus e le sue mutazioni. Ma io ho fede assoluta nella comunità medico-scientifica, sia nel Regno Unito che a livello globale. Credo in un futuro migliore per tutti noi” ha poi dichiarato.

“Avendo vissuto la guerra, mi pare sia decisamente come allora, quando ciascuno era mosso da una stessa idea. Ciò che conta è creare le condizioni perché ognuno si senta disposto ad accettare l’offerta della vaccinazione, quando verrà chiamato. Come un tempo i volontari al fronte” hai concluso.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: IG Regina Elisabetta

 

 

TAG:
Regina Elisabetta vaccino coronavirus vaccino covid

ultimo aggiornamento: 27-02-2021


Austria: via agli accordi con Putin per lo Sputnik V

Giustiziati con due colpi di pistola: l’autopsia rivela come sono stati uccisi i due badanti prima di essere stati sepolti in giardino