di Claudio Costantino

Dal 27 al 30 Dicembre in Italia vengono somministrate le prime 10 mila dosi di vaccino anti-SARS-CoV-2.

Dal 31 Dicembre ad oggi il nostro Paese è tra i primi in Europa per numero di vaccini eseguiti (oltre 400 mila dosi, ben il 44% delle dosi consegnate) tra le categorie prioritarie ovvero operatori sanitari e persone residenti nelle Residenze sanitarie per Anziani (RSA).

Eppure…eppure i “titolisti” di alcuni giornali fanno a gara a chi spara il titolo peggiore su presunti effetti avversi da vaccino in Italia e nel Mondo, per favorire il panico in un momento in cui il vaccino rappresenta l’unica speranza per il futuro.

Qualche esempio:

1. “Anziana muore in Rsa per emorragia cerebrale dopo aver fatto il vaccino anti-Covid.”

Per carità, il nesso temporale tra la vaccinazione anti-COVID della Signora Ligure di 89 anni residente in una RSA il suo decesso causato da emorragia cerebrale è indiscutibile.

Purtroppo andrebbe anche ricordato alle persone, pur essendo dovuta una autopsia per confermare le cause, che una emorragia cerebrale in una persona di 89 anni è a dir poco frequente (prima causa di morte in questa fascia di età sono proprio le malattie cerebrovascolari purtroppo) e che una vaccinazione (che va a stimolare il sistema immunitario) non può causare delle conseguenze a livello circolatorio sistemico.

2. Portogallo: infermiera morta 48 ore dopo il vaccino anti-COVID.”

Anche qua, se bastasse il nesso temporale sapete quante persone morirebbero ogni giorno in Italia dopo aver mangiato la pasta o la pizza? E quante in Francia dopo aver bevuto vino rosso? E quante in Germania dopo aver mangiato wurstel?

Per fortuna l’impatto di questa notizia è durato poco dato che il Ministro della Giustizia Portoghese ha confermato che il decesso è avvenuto per altre cause in seguito alla conferma autoptica.

In un momento così, in cui serve sensibilizzare la popolazione al vaccino che a breve sarà disponibile per loro, in cui serve essere uniti e vaccinarci il più possibile contro un nemico comune questi sono assit terribili all’esitazione vaccinale.

Evitiamoli e lavoriamo tutti bene, anche segnalando eventuali reazioni avverse al vaccino in maniera trasparente.

Qua al Policlinico di Palermo dove mi sono vaccinato e si sono vaccinate con me 1882 persone a ieri abbiamo osservato 4 reazioni avverse lievi (orticaria localizzata, parestesia, dolenzia) risoltesi in 48 ore senza utilizzo di farmaci che abbiamo già segnalato ad AIFA.  Nulla più di quanto accade con un classico vaccino influenzale.

Bella notizia della Settimana 0108 Gennaio 2021: L’Italia vola sulle ali del vaccino. Rispetto a Paesi in cui vige scetticismo immotivato e si procede a tentoni come la Francia, l’Italia va oltre le più rosee aspettative e fa il 44% delle dosi ricevute in una settimana. Che bella notizia.

Cattiva notizia della Settimana 01 – 08 Gennaio 2021: Siamo partiti bene con gli operatori sanitari, dobbiamo iniziare a vaccinare più celermente le RSA, che hanno già pagato un tributo enorme in termini di vite umane al COVID-19.A

TAG:
Costantino covid

ultimo aggiornamento: 08-01-2021


Scuola, con la riapertura delle superiori si rischia una nuova ondata di contagi: lo dice uno studio dell’Inail e dell’Iss

Il ministro firma l’ordinanza, già da domenica in fascia arancione cinque regioni