Oggi è un grande giorno per il Regno Unito, annuncia il premier Boris Johnson alla luce degli ultimi dati sui contagi. Ieri sono state zero le vittime da Sars-Cov-2 in territorio britannico. I dati certo sono giustificati anche dai tipici ritardi del weekend, ma sono un buon simbolo del drastico calo di casi nel paese che più di tutti si è dato da fare nella distribuzione delle dosi, con 34 milioni di dosi fatte (30.000 prime dosi).

Da oggi torna in vigore la cosiddetta regola del 6: possono incontrarsi 6 persone di due nuclei famigliari diversi, ma precisa Bojo, non bisogna abbassare la guardia, e a ogni nuova risalita si restringeranno di nuovo le misure ‘a dati, non a date’ prefissate, precisa il premier.

Anche lo sport individuale ricomincia da oggi nel Regno Unito, ma negozi non essenziali, pub e ristoranti devono ancora aspettare, cinema, per la riapertura teatri e locali al chiuso infatti si parlerà solo a metà maggio. Il 12 aprile invece è l’appuntamento per i parrucchieri e per i negozi, se i dati prometteranno bene.

Dopo la legge dei giorni scorsi per scongiurare viaggi all’estero di piacere, con ammende da 4.000 sterline per chi viaggi all’estero senza motivi validi, sembra ancora lontana la riapertura delle frontiere, e sicuramente non se ne discuterà prima di fine giugno.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto: LaPresse

TAG:
BoJo Johnson uk

ultimo aggiornamento: 29-03-2021


Vancouver, accoltellamento in una biblioteca, un morto e cinque feriti

Suez, riprende il traffico nel canale: la nave cargo “Ever Given” è stata liberata