L’Italia torna per larga maggioranza in zona gialla.

Da lunedì infatti più della metà delle Regioni potrebbero infatti essere nuovamente zona gialla avendo un indice Rt inferiore a 1 e un’incidenza di casa sotto i 250 su mille abitanti.

Il semaforo verde, che nel gergo della pandemia nel nostro Paese si trasforma in zona gialla, dovrebbe arrivare per Abruzzo, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Umbria, Veneto e le provincie autonome di Trento e Bolzano.

Nuove aperture sono già state annunciate da Lazio e Liguria, mentre in zona arancione rischiano di restare Calabria, Sicilia, Basilicata, Campania e Toscana, che hanno un Rt vicino a 1 e un’incidenza sopra 200.

A restare rossa è la Sardegna, ma il rischio delle maggiori restrizioni c’è forte anche per Puglia e Valle d’Aosta.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse

TAG:
aperture cambio colori Regione zona arancione zona gialla Zona Rossa

ultimo aggiornamento: 23-04-2021


Decreto Covid, ennesima mazzata per i centri commerciali: non potranno ancora aprire nel weekend

Amici, il padre di Samuele Barbetta sbotta sui social: “Vorrei vedere se fosse vostro figlio. Imparate l’educazione”