“Non c’è farmaco e non c’è vaccino su cui possiamo dire a priori ‘non mi farà male tra 10 anni’. La dichiarazione è stata fatta da Massimo Galli, responsabile di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, intervenuto a Uno Mattina, su Rai Uno.

In risposta alle domande poste al medico sui vaccini contro il coronavirus, Galli ha appunto sottolineato che “è impossibile escludere effetti collaterali tra 10 anni”, aggiungendo però che “la penicillina ha molte più probabilità di avere effetti collaterali rispetto ad un vaccino”, e che “appena sarà disponibile il vaccino contro il Coronavirus, lo farò”.

Secondo Galli “la ricerca sta andando avanti e sta portando risultati importanti per l’efficacia di questi vaccini”, ma, ha chiarito e concluso, “il primo che ha parlato a nome di una grande farmaceutica mondiale ha fatto una dichiarazione, ma non c’è uno straccio di dato pubblicato”.

Insomma, le nubi sul fronte vaccino, almeno per il momento, permangono.

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto: AP Photo/Ted S. Warren

TAG:
Covid- 19 Massimo Galli vaccino

ultimo aggiornamento: 24-11-2020


Incidente domestico per Nek, il cantante rassicura i fan tramite social

Un omicidio ogni tre giorni e oltre 90 donne uccise nel 2020: ecco i drammatici numeri dei femminicidi in Italia