Dalle 24 alle 5 non ci si potrà spostare all’interno della Regione Lazio tranne che per “comprovate esigenze” giustificate da un’autocertificazione. L’ordinanza entrerà in vigore venerdì 23 ottobre

Coprifuoco

Anche il Lazio adotta la soluzione, per limitare i contagi da Coronavirus, imposta dalla Lombardia e dalla Campania. Il governatore Nicola Zingaretti ha firmato, infatti, un’ordinanza che impone il coprifuoco dalle 24 alle 5. Si potrà uscire soltanto per “comprovate esigenze“, quali motivi di lavoro o di urgenza. Gli spostamenti dovranno essere giustificati tramite autocertificazione. Il provvedimento impone anche la chiusura dei locali e il 75% delle presenze all’Università (50% per matricole e licei). Esclusi gli studenti del primo anno. Il coprifuoco entrerà in vigore venerdì 23 ottobre e avrà una validità di 30 giorni (per le scuole le disposizioni effettive da lunedì prossimo). Nonostante l’Rt di Roma sia 1.2, il presidente della Regione ha deciso di procedere, proprio per contenere l’avanzata del Covid 19, in accordo con i sindaci e con i dirigenti scolastici.

Lombardia

In Lombardia dalle 23 alle 5, a partire da giovedì 22 ottobre, saranno consentiti solo gli spostamenti motivati da “comprovate esigenze” lavorative, situazioni di necessità o d’urgenza (motivi di salute). In ogni caso, è consentito il rientro presso il proprio domicilio, dimora o residenza. Queste sono le misure contenute nell’ordinanza emanata dalla Regione e firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza e dal presidente della Regione, Attilio Fontana, valida fino al 13 novembre 2020.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com

 

 

TAG:
Coprifuoco Coronavirus Coprifuoco Lazio Coprifuoco Lombardia

ultimo aggiornamento: 21-10-2020


Buon compleanno Riccardo Fogli! Una playlist per festeggiare i suoi 73 anni

Ballando con le Stelle. Elisa Isoardi in forse per la puntata di sabato VIDEO