Il Paese è travolto dal virus: impennata esponenziale dei casi negli ultimi giorni. Disposta la chiusura immediata delle scuole. Il premier: “Situazione allarmante”

Terzo lockdown

Il premier britannico Boris Johnson ha annunciato, in un discorso televisivo al Paese, un terzo lockdown nazionale in tutta l’Inghilterra. L’obiettivo è quello di far fronte alla nuova “impennata” di contagi registrata in tutta la Nazione. Tra le misure varate c’è la chiusura immediata di tutte le scuole, sia elementari che secondarie, con il passaggio per le prossime settimane alla didattica a distanza.

“Voglio sottolineare che il problema non è che le scuole non siano sicure, ma che queste possano agire come vettori di trasmissione facendo sì che il virus si diffonda tra le famiglie” ha dichiarato il premier. Poi ha definito “allarmante” la cosiddetta variante inglese del Coronavirus, più contagiosa (dal 50% al 70%) del precedente ceppo. Registrato, inoltre, un aumento dei ricoveri in ospedale (rispetto alla prima ondata) del 40%.

Johnson, raccomandando a tutti di rispettare le regole, ha dichiarato che, “se le cose andranno bene”, entro metà febbraio le categorie prioritarie saranno vaccinate. A oggi, ha sottolineato, “abbiamo vaccinato” più persone che nell’intera Europa. In Gran Bretagna i casi censiti nelle ultime 24 ore sono 58.784 con 430mila tamponi.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Shutterstock.com

 

 

TAG:
boris johnson coronavirus gran bretagna lockdown gran Bretagna

ultimo aggiornamento: 04-01-2021


Trump: telefonata minacciosa a segretario Georgia per riconteggio voti

Alieni, captato un segnale radio misterioso