Ogni persona non vaccinata può arrivare a sottoporsi a tre tamponi a settimana

E’ boom di richieste per fare i tamponi rapidi dopo l’entrata in vigore dell’obbligo del Green Pass anche sul posto di lavoro, dal 15 ottobre scorso. Nell’ultima settimana, infatti, secondo il monitoraggio effettuato dal Gimbe, ne sono stati effettuati 2.151.081 con un aumento del 78,5% rispetto alla precedente.

Ogni persona non vaccinata può arrivare a sottoporsi a tre tamponi a settimana. La media giornaliera dei tamponi effettuati, evidenzia il monitoraggio, è salita da 173.235 del 13 ottobre a 309.297 il 19 ottobre, mentre la media giornaliera dei nuovi vaccinati rimane sostanzialmente stabile: è passata dai 57.275 del 13 ottobre ai 58.201 del 19 ottobre.

“Tuttavia, nell’interpretare gli effetti del green pass su tamponi e nuovi vaccinati – precisa il presidente del Gimbe, Nino Cartabellottabisogna tenere conto che ogni persona non vaccinata può arrivare a sottoporsi sino a 3 tamponi a settimana, mentre per aumentare la copertura vaccinale è sufficiente che il numero di nuovi vaccinati non tenda allo zero”.

Delle 407.404 nuove persone vaccinate nella settimana 13-19 ottobre, rileva inoltre il monitoraggio, l’86,4% appartiene a fasce anagrafiche che includono persone in età lavorativa: 78.387 nella fascia 20-29 anni, 90.960 nella fascia 30-39 anni, 85.745 nella fascia 40-49 anni, 68.812 nella fascia 50-59 anni e 27.934 nella fascia 60-69.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse


Brescia, donna uccisa in strada a martellate dall’ex

L’agghiacciante confessione dell’assassino di Elena, massacrata a martellate a Brescia: “L’ho aspettata sotto casa. Perché tanta violenza? Perché c’erano dei sentimenti”. E racconta i particolari del pomeriggio