Scatta l’allarme Covid in Sicilia per il tasso di occupazione delle terapie intensive e dei reparti Coronavirus negli ospedali. In base ai monitoraggi Agenas, infatti, la regione ha toccato il 10% (+1%), soglia massima prevista dai nuovi parametri.

Aumenta dell’1% anche l’indice di allarme per le aree mediche non critiche, dove l’isola raggiunge il 17% (ben oltre il limite del 15%). Migliore la situazione in Sardegna, altra regione in area critica a causa del numero di ricoveri, che registra un -2% nelle terapie intensive e scende a quota 9%, ma cresce dell’1% nei reparti toccando il 10%.

Sempre secondo i dati di Agenas, sono in crescita anche le intensive di altre 8 regioni con il balzo della Calabria che tocca il 7% (+3%) e si attesta al 14% per le aree mediche. Al 7% (+1%) la Toscana per le rianimazioni. 

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse

 

 

 

TAG:
Agenas ricoveri Sardegna Sicilia terapie intensive

ultimo aggiornamento: 18-08-2021


Padova, la farmacia si fa pagare 4 euro per stampare il green pass: è polemica

Tovata morta in un casolare Ludovica, la ragazza scomparsa da casa lunedì