E’ la stima di Nomisma energia, secondo cui, senza interventi del governo, l’impennata potrebbe essere addirittura del 100%.

Non solo gas. Anche il costo  dell’energia elettrica rischia di aumentare a prezzi da capogiro. Lo dice uno studio di Nomisma energia, società di consulenza e ricerche di mercato secondo la quale nel prossimo trimestre le bollette elettriche potrebbero aumentare di circa il 60%, con un nuovo massimo del prezzo dell’elettricità di 66,6 centesimi per kWh, 25 centesimi in più rispetto al trimestre precedente.

Secondo Nomisma, senza interventi del governo, l’impennata sarebbe addirittura del 100%.

Intanto si attende l’aggiornamento da parte dell’Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) dei costi della luce entro la fine del mese, mentre per quelli del gas bisognerà aspettare, in base ai nuovi metodi di calcolo, inizio novembre.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto: Shutterstock


Renato Zero contro gli elettori di Giorgia Meloni: «Votate la merda che siete»

Si indaga per omicidio a Napoli, insegnante trovato morto nel cortile della scuola media