Anche chi fa attività motoria all’aperto dovrà indossare obbligatoriamente la mascherina. Lo scrive il Viminale in una circolare firmata nella serata di ieri con la quale vengono dati dei chiarimenti ai prefetti sul decreto legge approvato il 7 ottobre scorso. La disposizione che prevede l’obbligo dell’uso della mascherina esenta dall’obbligo di utilizzo – si legge nella circolare – solo coloro che abbiano in corso l’attività sportiva e non quella motoria, non esonerata, invece, dall’obbligo in questione”.

Ma cosa si intende per attività motoria? In realtà, c’è poca chiarezza sulla nuova disposizione. Nelle bozze del decreto circolate nei giorni scorsi, infatti, c’era scritto che dall’obbligo erano esentati “i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva o motoria”, ma nel testo pubblicato ieri sera in Gazzetta l’esenzione è rimasta solo per coloro che fanno attività sportiva. Successivamente il Viminale ha precisato che chi fa jogging o footing non deve indossare la mascherina. Per attività motoria, sottolinea il ministero, “deve intendersi la mera passeggiata e non la corsa, anche quella svolta con finalità amatoriali, in quanto riconducibile ad attività sportiva”. Quindi, conclude, “jogging e footing potranno continuare a svolgersi senza obbligo di mascherina”.

 

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Crediti Foto: LaPresse
TAG:
attività motoria Mascherine

ultimo aggiornamento: 12-10-2020


Migranti clandestini, idee mirabolanti per scongiurarne l’arrivo

Luca Bonaffini apre TEDxMantova 2020