Voli cancellati
Crediti Foto: Shutterstock.com

Ad agosto troppi posti vuoti, cancellati più di 700 mila voli. Il coronavirus continua a seminare disagi per i viaggiatori

Caos da Coronavirus

Continua il caos, post-Coronavirus, nel mondo dei trasporti aerei. Dopo le vicende legate ai rimborsi dei biglietti negati e sostituiti dai voucher, un recente studio ha fatto emergere nuovi possibili disagi (nonostante le partenze previste). Un volo su tre, in base alle previsioni di OAG, verrà cancellato a causa della difficoltà nel riempire i posti del velivolo. Percentuale che, tradotta in numeri, si aggirerebbe sui 771 mila viaggi. Durante il mese di giugno, la piattaforma aveva registrato oltre 3 milioni di voli programmati per il mese di agosto. Si parla, quindi, del 25% in meno. In Italia, è previsto, secondo un calcolo recente, il 30,5% dei sedili in meno. Una parte, dei posti in esame, si riferisce a quelli invenduti ma molti altri, invece, riguardano proprio i biglietti acquistati: questo significa che i passeggeri italiani potrebbero ricevere, nei prossimi giorni, l’avviso di cancellazione (o l’hanno già ricevuto).

Difficoltà a riempire i posti

In sostanza, le compagnie aeree hanno difficoltà a riempire i posti dei velivoli e quindi decidono di cancellare i voli. Quello che ne consegue è una vera e propria guerra al rimborso, sopratutto dopo che Enac aveva “ripreso” i vettori in merito ai voucher. I passeggeri, dal canto loro, in queste condizioni si sentono insicuri e tanti evitano, quindi, di acquistare biglietti per viaggiare. Il caos, provocato dal Coronavirus sul trasporto aereo mondiale, non accenna a diminuire.

Segui OA Plus su Instagram 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui