“Lo spostamento tra regioni per Natale, per il modello che utilizziamo, può avvenire solo se tutte le regioni andassero in zona gialla ma in questo momento dobbiamo evitare tutti gli spostamenti che non sono necessari. Dobbiamo pianificare le vacanze con prudenza. Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza ospite della trasmissione Che tempo che fa su Rai 3. “Dovremo valutare con attenzione i numeri dei prossimi giorni. E’ comprensibile che un territorio voglia uscire dalla zona rossa ma ci vuole prudenza – ha spiegato il ministro – . Le misure stanno dando i primi risultati ma abbiamo bisogno di discutere con gli scienziati ed i tecnici. Per me la linea resta quella della massima cautela”.

Sull’andamento della curva dei contagi il ministro ha spiegato: “La situazione è molto seria, oggi quasi 600 persone hanno perso la vita ed i casi sono ancora tanti. Al contempo però l’Rt è sceso ed i nostri tecnici pensano possa scendere ulteriormente nei prossimi giorni. Ma sono ancora i primissimi effetti delle misure prese e non sono ancora sufficienti. Abbiamo ancora numeri imponenti e non possiamo abbassare la guardia”.

“Sulle terapie intensive il dato di fatto è che c’è una pressione molto forte che comunque il nostro Ssn sta sostenendo – ha aggiunto Speranza -. Possiamo evitare il lockdown generale perchè il Paese si è dotato di piu’ posti letto ma questo non significa che possiamo affrontare una nuova impennata. Guai a sottovalutare la situazione ma il paese è certamente piu’ forte di quanto lo era a marzo. L’Italia deve provare a raggiungere l’immunità di gregge e quindi una vaccinazione anti covid di massa “con la persuasione”.

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse

 

TAG:
ministro Roberto Speranza Natale

ultimo aggiornamento: 23-11-2020


Rimborso regali di Natale da 150 euro, ecco come ottenerlo

Tale e Quale. Ghali contro il programma: “Basta con l’uso del Blackface. Bastano look e autotune”