Anche il leggendario NES cede il passo: Switch la seconda console più venduta di sempre da Nintendo. Ecco la classifica

Nella storia

Alcune storiche console, della casa di Kyoto, sono scolpite nel cuore e nell’immaginario dei videogiocatori di tutto il mondo. Come dimenticarsi delle leggendarie NES, SNES e N64? Piattaforme che hanno segnato intere generazioni di appassionati. Ma il tempo fa il suo corso e così può capitare che un nuovo “device” scalzi, nei numeri di vendita, autentici colossi del “gaming”. Questo, ad esempio, è il caso di Nintendo Switch che, a meno di quattro anni dal suo debutto, compie un’autentica impresa. I dati arrivano direttamente da Nintendo che, nel suo ultimo report finanziario, ha visto impennare gli incassi annuali. La nuova console “ibrida” ha superato i 68,30 milioni di unità in tutto il globo. I suoi giochi, in totale, hanno venduto 456,49 milioni di copie. Questo significa che, dopo aver superato tutte le “illustri sorelle” da salotto, Switch ha scalzato (dal secondo gradino del podio) anche la leggendaria NES, ferma a 61,91 milioni.

Di seguito la classifica vendite con i dati aggiornati

  1. Nintendo DS – 154,02 milioni
  2. Game Boy / Color – 118,69 milioni
  3. Nintendo Wii – 101,63 milioni
  4. Game Boy Advance – 81,51 milioni
  5. Nintendo 3DS – 75,87 milioni
  6. Nintendo Switch – 68,30 milioni
  7. NES – 61,91 milioni
  8. SNES – 49,1 milioni
  9. Nintendo 64 – 32,93 milioni
  10. GameCube – 21,74 milioni

Il futuro

Non mancano, per il futuro, giochi molto attesi che, con ogni probabilità, aumenteranno le vendite di Nintendo Switch. Basti pensare al sequel di “The Legend of Zelda: Breath of the Wild”, a “Bayonetta 3” o a “Metroid Prime 4”. Ma riuscirà Nintendo a reggere il confronto con le rivali Sony e Microsoft? Come risponderà la casa di Kyoto a “PS5” e “Xbox Serie X”? Non ci resta che attendere.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com

 


Addio a Sergio Matteucci, la voce delle telecronache di Holly e Benji e Mila e Shiro

Coronavirus, le “Regioni rosse” non ci stanno. Il governo si difende: “Conoscete i dati”