MIBACT e CAI rinnovano l’accordo per promuovere, a livello nazionale e internazionale, l’offerta turistica in Italia. L’attuale trend punta alla sostenibilità, al contatto con la natura e alla filosofia “slow”

Protocollo d’intesa

Sostenibilità, contatto con la natura e filosofia “slow”. Sono questi i trend del protocollo d’intesa, per la valorizzazione del turismo montano, firmato il 29 settembre dal “Ministro per il Turismo” Dario Franceschini e dal Presidente generale “Club Alpino Italiano” Vincenzo Torti. Il nuovo documento, che rinnova l’accordo del 30 ottobre 2015, contempla numerose azioni volte a promuovere, a livello nazionale e internazionale, l’offerta turistica montana valorizzando i percorsi escursionistici. Particolare attenzione è stata rivolta al “Sentiero Italia“, uno dei trekking più lunghi al mondo (oltre 7000 chilometri) con circa 400 tappe. Fascino, storia e tradizioni di tutte le regioni italiane, unite in un solo tracciato. Nello specifico, le norme prevedono di:

  • uniformare la segnaletica orizzontale e verticale di tutto il Paese, in modo coerente, con quella ufficialmente predisposta e adottata dal CAI
  • realizzare una rete di strutture di accoglienza, per escursionisti e camminatori, su tutto il territorio nazionale
  • sostenere l’economia locale e le produzioni agroalimentari tipiche
  • completare il “Catasto nazionale dei Sentieri”, entro il 2021, con l’ausilio della geolocalizzazione Gps.

Garantire sicurezza

L’impegno comune favorirà la vocazione turistica delle aree poco conosciute, dei piccoli borghi e di alcune zone dell’Appennino centro-meridionale. Inoltre, al fine di garantire maggiore sicurezza per chi frequenta i cammini e i percorsi escursionistici, l’accordo definisce anche l’attivazione gratuita dell’applicazione (per smartphone) “GeoResQ“, gestita dal “Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico”. Quest’ultima permette l’immediata geolocalizzazione in caso d’incidente e la tempestiva attivazione dei soccorsi.

“La nuova intesa con il Club Alpino Italiano metterà a disposizione molti strumenti innovativi agli escursionisti italiani e stranieri che scelgono le nostre montagne, favorendo un turismo pienamente consapevole, sostenibile e intelligente” ha commentato il ministro Franceschini.

Un turismo che promuove l’immenso patrimonio naturalistico ed escursionistico del nostro Paese. Una modalità “lenta e autentica” di vivere il territorio, lontano dalle solite esperienze “preconfezionate”.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com

 

 

 

TAG:
CAI MiBACT Turismo slow

ultimo aggiornamento: 06-10-2020


Amichevole. Italia-Moldavia, gli Azzurri in campo a Firenze: orario, programma e dove vederla in tv

Grande Fratello Vip, gli highlights della puntata del 5 ottobre