Si chiama “Eight srls” e gestirà il “Pridetobooking.com“, il portale creato (appositamente) per l’organizzazione-transfer nei pride europei. La società in questione è al 100% riminese (70% femminile) e devolverà ogni anno il 30% degli utili alla causa Lgbtqia+.

“Il primo importante passo che già stiamo muovendo è quello di mettere online il portale con le varie strutture turistiche delle città dove hanno luogo i principali Pride europei. Andremo poi a creare nel portale una serie di sezioni, in stile giornale online, che oltre ad arricchire i contenuti del sito, hanno l’ambizione di diventare un travel blog di riferimento per il turismo Lgbtqia+” ha raccontato Sabrina Saccomanni, socia di maggioranza e amministratrice

“nel contempo stiamo gestendo la possibilità di ottenere la certificazione Rina di Queervadis, prestando la massima applicazione del Protocollo. Una volta terminato lo step 1 inizieremo a chiudere le trattative già in essere con i principali portali di booking mondiali in modo da posizionare Pridetobooking.com come costola operativa di uno dei principali portali di booking, questo ci permette di velocizzare incredibilmente le fasi di sviluppo commerciale del portale e farci trovare pronti per i Pride 2023” prosegue Andrea Barlocco, socio e marketing developer.

“Oltre a logici obbiettivi imprenditoriali, abbiamo un fine etico: il 30% degli utili della Eight srls sarà devoluto annualmente alla causa Lgbtqia+” ha concluso Baiocco.

Crediti Foto: Shutterstock.com

Segui OA Plus su Instagram 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

TAG:
Eight srls Gay Pride

ultimo aggiornamento: 15-11-2022


Prossima apertura a Roma, del primo ospedale pubblico gratuito con pronto soccorso H24 per animali

Emma Marrone: “Voglio un figlio da sola, ma in Italia non è possibile. E’ una violenza”