Lambita dal Tirreno e dallo Ionio, la Basilicata sorprende per la sua varietà di paesaggi e per le ricchezze storico-artistiche. Un concentrato di meraviglie riunite in 10 mila Km quadrati. Dai monti al mare, passando attraverso boschi centenari e colline coperte di ulivi. Decine di borghi sorprendenti, arroccati su spettacolari pareti rocciose. Il fascino senza fine dei “Sassi di Matera”, dove rivivere la magia della storia millenaria di questa sorprendente regione. Scopriamo insieme, tappa dopo tappa, le mete imperdibili di questo viaggio on the road.

Giorno 1: Matera

Il nostro viaggio inizia nella parte orientale della Basilicata, visitando l’affascinante Matera. La città, situata a 401 metri sul livello del mare, viene definita la “città dei Sassi“. Quest’ultimi, inseriti dall’UNESCO nella lista dei “Patrimoni dell’Umanità“, rappresentano l’attrazione più famosa dell’intera regione e in virtù della loro peculiare conformazione, sono stati selezionati da numerosi registi come location per svariati film. Visitare le viuzze, le case e le grotte che compongono l’agglomerato urbano è come viaggiare all’indietro nel tempo: un’immenso museo, a cielo aperto, pronto a rapire il cuore del visitatore. Nel corso dei millenni gli abitanti hanno dimostrato di sapersi adattare a questo territorio, tanto incredibile quanto ostile, senza deturparlo alla radice.

Giorno 2: Venosa e Melfi

Distante circa 90 Km da Matera, in direzione Nord-Ovest, si trova Venosa (PZ). La cittadina è famosa per aver dato i natali al poeta latino Orazio. Potrete andare alla ricerca della sua casa d’infanzia e lasciarvi trasportare dai versi della sua arte poetica. Eletto come uno dei “borghi più belli d’Italia“, il paese incanta i visitatori col suo fitto dedalo di viuzze. Non perdete occasione di assaporare un ottimo “Aglianico del Vulture“, pregiato rosso della Basilicata che nasce proprio in queste terre. Tra le testimonianze più preziose, del glorioso passato di Venosa, è possibile visitare l’area archeologica di età romana, il Castello Aragonese e il “Complesso della Santissima Trinità”. Il viaggio on the road prosegue in direzione di Melfi (PZ), dove invece a farla da padrone è il famosissimo Castello nel quale Federico II promulgò le “Constitutiones Augustales” del Regno di Sicilia.

Giorno 3: Castelmezzano e Pietrapertosa

La terza giornata del viaggio in Basilicata è dedicata all’avventura e all’adrenalina. Distanti circa 80 Km da Melfi si trovano, infatti, due borghi tra i più belli dell’intera regione, immersi nello spettacolare scenario delle “Dolomiti Lucane“. Proprio qui, tra la rocca araba di Pietrapertosa (PZ) e l’incantevole paesino di Castelmezzano (PZ), è installato un “cavo sospeso” che permette di scivolare da un estremo all’altro. Questa attrazione, nominata “volo dell’Angelo“, fornisce un punto d’osservazione differente sulla catena montuosa del luogo. Castelmezzano, inoltre, è stata una tappa fondamentale per i cavalieri templari che si recavano in Terra Santa.

Giorno 4: Aliano e Maratea

Il viaggio prosegue, in questa quarta giornata on the road, alternando cultura e divertimento. La prima fermata è rappresentata da Aliano (MT), situata 50 Km a Sud delle “Dolomiti Lucane”. Questo borgo incantevole, incastonato tra i calanchi, “fu narrato” da Carlo Levi nel suo romanzo, autobiografico, “Cristo si è fermato a Eboli. Il turismo letterario ne fa oggi una meta d’eccezione in Basilicata, grazie al parco intitolato allo scrittore. Nel paese di oggi si può visitare l’abitazione nella quale visse l’autore e accedere alla mostra permanente a lui dedicata. 120 i Km da percorrere per raggiungere la prossima destinazione: Maratea (PZ), dominata dalla nota “statua del Cristo Redentore“. Una volta giunti sulla “costa tirrenica“, sarà possibile immergersi nelle acque cristalline che lambiscono e caratterizzano il luogo. Tra le attività preferite, dai visitatori, troviamo lo snorkeling e le immersioni nelle numerose grotte marine.

Giorno 5: Parco Nazionale del Pollino

A cavallo fra Basilicata e Calabria è situato il bellissimo “Parco Nazionale del Pollino“, il più esteso fra i parchi italiani. In mezzo a questa natura mozzafiato potrete dedicarvi a tantissime attività all’aria aperta: dalla mountain bike all’arrampicata e dalle passeggiate a cavallo al trekking. Imperdibile il “cimitero dei pini loricati“, un luogo incantato nel quale osservare da vicino queste “piante-fossili“.

Giorno 6: Policoro

In questa sesta giornata on the road s’inverte la rotta di marcia. Dopo aver raggiunto la parte meridionale della regione, infatti, si viaggia ora in direzione Nord-Est: destinazione Policoro (MT), nel versante ionico della Basilicata. Il paese è una piccola isola di bellezza e il “Museo Archeologico della Sirtide“, che custodisce i resti dell’importante “polis Heraclea“, rappresenta una delle attrazioni principali. Il mare e la costa, poi, regalano emozionanti incontri con le tartarughe “caretta caretta” che qui depongono le uova. Una location da favola dove alternare, quindi, momenti dedicati alla conoscenza con quelli dedicati al relax.

Giorno 7: Metaponto

La bella cittadina, fondata dagli antichi Greci, fu una delle polis più importanti della “Magna Grecia“. Ancora oggi il passato ellenico è ben rintracciabile nel bellissimo “Tempio di Hera“. A pochi Km da Metaponto, poi, c’è la villa del regista Francis Ford Coppola, originario di queste zone. Ulteriore giornata dedicata, quindi, all’archeologia e al divertimento, alternando alla tintarella un tuffo nelle acque incantevoli del Mar Ionio.

Giorno 8: Craco

Una fragile bellezza quella di Craco, ma estremamente potente. Il “paese fantasma“, alle porte di Matera, rappresenta l’ultima tappa di questo viaggio on the road. In passato centro militare strategico, è stato oggi abbandonato da tutti gli abitanti a causa di una frana. Il borgo, che ha fatto da sfondo a innumerevoli film, è diventato un fenomeno studiato da tantissimi antropologi e può essere visitato solo in gruppi e con una guida (prenotazione presso la Mediateca comunale).

Potete seguire i miei viaggi anche sui canali social:

 


Roma, disdette dei turisti inglesi dopo EURO 2020: si temono sfottò e quarantena

Travel2u, disponibile on demand la nuova puntata: Costa Firenze