OA Plus offre le pagelle del match di UEFA Nations League Bosnia-Italia, dominato e vinto dagli Azzurri per 2-0. Ottima prestazione da parte degli uomini del CT Mancini, che vincendo si sono aggiudicati la “Final Four”

Pagelle degli Azzurri

Il primo voto, che mi sento di dare, è un 10! Destinato a chi, con “occhio di falco”, ha visto Pjanic in campo.

Donnarumma 6,5: Costretto a sporcare i pantaloncini, dopo 37′ da spettatore, per rispondere ad una conclusione ravvicinata di Prevljak (una delle poche occasioni per i bosniaci) poi torna in letargo. “Guardingo”

Florenzi 6,5: Sempre puntuale in difesa e in fase offensiva. Scodella due cross perfetti a centro-area, che però i compagni non capitalizzano. Indossa con orgoglio, per la seconda volta consecutiva, la fascia da capitano. Non era in perfette condizioni e infatti a fine primo tempo lascia il campo. (dal 46’ Di Lorenzo 6: non fa rimpiangere Florenzi)

Acerbi 6: Mezzo voto in meno per l’errore che poteva costare caro: Prevljak lo salta con troppa facilità nell’unica occasione bosniaca del primo tempo. Per il resto solito lavoro da “Ministro della difesa”.

Bastoni 6,5: L’assenza di Bonucci non si nota. Bastano due parole per descrivere la sua prestazione: “Futuro Azzurro”

Emerson 6,5: “Linea preferenziale” Emerson-Insigne. Che intesa su quell’asse! In fase difensiva ha “”qualche”” lacuna, ma quando spinge…

Barella 7: Giurano di averlo visto correre anche in centro a Sarajevo (con la mascherina ovviamente). Solita prova di quantità e qualità. “Pressatore” per eccellenza. “Atto di forza”

Jorginho 6: Detta, con ordine, i tempi alla squadra. Vince, alla grande, il duello con Pjanic in mezzo al campo. “Regista Hollywoodiano”

Locatelli 7: Ormai a Milano, sponda rossonera, ci hanno “fatto il callo”: continueranno a  dormire notti insonne pensando all’errore commesso. Recupera palloni, imposta il gioco, pennella assist di classe e s’inserisce. Serve altro?! “Tuttofare”

Berardi 7: Secondo goal consecutivo per lui. Continua, approfittando delle assenze, a guadagnare “punti titolarità”. Spesso nel vivo del gioco, colleziona una splendida rete in acrobazia. Che intesa col compagno di squadra, al Sassuolo, Locatelli. (dall’82’ Bernardeschi 6: Gioca poco, ma è sufficiente per colpire una spettacolare traversa col mancino)

Belotti 7: Fallisce due goal “facili” (per un bomber come lui) nell’area piccola. Poi, su assist di Insigne, trova l’1-0. Nonostante il fastidio al ginocchio, lotta come un leone contro gli avversari. Prezioso per dare “respiro” alla difesa. “Stoico” (dall’82’ Lasagna SV).

Insigne 7,5: Assist al bacio per il goal dell’1-0 del gallo Belotti. Sempre delizioso palla al piede. Sfiora, due volte, la marcatura. Dimostra di meritare la 10 Azzurra fornendo un prestazione d’alto livello. Letteralmente imprendibile per gli avversari. IL MIGLIORE IN CAMPO. (dal 93′ Calabria SV).

All. Evani 7: Trasmette, con cura, le indicazioni di Mancini in campo. Altro premio per la sua dedizione e la sua professionalità.

Il migliore degli avversari

Questa volta faccio fatica a “salvarne” uno, davvero “impalpabile” la formazione balcanica. Prestazione deludente di Pjanic, dovrebbe trascinare i compagni e invece…

Potete seguire i miei viaggi anche sui canali social:

 

 

 


Classifiche SPOTIFY, week 46. Stream a gogò per Gemitaiz. Virale Will, il rapper scartato da Emma

Cinema. “La vita davanti a sè”