La relazione finale inguaia Luque e Cosachov, entrambi rischiano l’imputazione per omicidio colposo

Morte di Maradona evitabile 

La morte di Diego Armando Maradona era “evitabile”. Le responsabilità per il suo decesso sono da attribuire direttamente al neurochirurgo Leopoldo Luque e alla psichiatra Agustina Cosachov, che ora rischiano l’imputazione per omicidio colposo. Questo è quanto emerso dalla perizia medica della commissione nominata dalla magistratura. Nella relazione si legge che “nel decesso hanno inciso in maniera decisiva omissioni di soccorso e una generale negligenza nel trattamento e nelle cure riservate al paziente”. La lista, però, potrebbe essere più lunga, mentre la magistratura attenderà le valutazioni e le repliche dei periti di parte.

La perizia ha confermato la causa del decesso del “Pibe”: arresto cardio respiratorio dovuto da una grave insufficienza cardiaca, un edema polmonare e un’acuta cirrosi. Tutte patologie che sarebbero state ignorate dai medici di Maradona in una relazione che parla espressamente di “situazione totalmente fuori controllo”. Segnalata, inoltre, la “totale mancanza di strumentazione minima richiesta e l’inadeguatezza della sistemazione predisposta”.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com

 

TAG:
Diego Armando Maradona Maradona medici Maradona morte

ultimo aggiornamento: 28-04-2021


Calcio shock, minacce al figlio di Pirlo: “Devi morire insieme a tuo padre”

“Da Parigi a Londra, storia e storie degli Europei di calcio”: ecco il nuovo libro di Paolo Valenti