Diverse sparatorie e un’esplosione nei pressi della Sinagoga di Vienna. Tra le vittime anche un poliziotto. “E’ Attentato”

Sette morti

Sette persone sono morte e altre sono rimaste ferite. Non si esclude la presenza di ostaggi, presi all’interno di un ristorante nella “Mariahilfer Strasse”. Secondo l’agenzia “APA” le voci, al momento, non hanno però trovato conferma. Questo è il bilancio della serie di sparatorie avvenute vicino alla Sinagoga del centro di Vienna. Un aggressore sarebbe stato ucciso dagli agenti, mentre un altro arrestato. Per il Ministro austriaco, Karl Nehammer, non ci sono dubbi: “si è trattato di un attentato compiuto da più persone”. La polizia è intervenuta dando il via a una “maxi operazione“. Il direttore del settimanale “Falter Florian Klenk”, che si trovava nella redazione, ha udito gli spari e affacciandosi alla finestra, ha visto un uomo in fuga verso lo “Schwedenplatz”.

Restate a casa

Diversi elicotteri sono intervenuti per sorvolare la zona intorno all’edificio religioso, recintato dalle forze dell’ordine. La polizia ha rivolto l’appello, a residenti e non, di restare in casa.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: IG @kronen.zeitung

 

 

 

 

TAG:
Attentato Vienna Sparatoria Vienna Vienna

ultimo aggiornamento: 03-11-2020


Dayane Mello in gara al GF VIP: ecco chi è l’ex di Mario Balotelli

Coronavirus, muore Luisa Mandelli: moglie e musa ispiratrice di Guido Crepax