Norme più severe in ‘zona gialla’

Le situazioni più preoccupanti per quanto riguarda la variante Delta riguardano la Sardegna. la Sicilia e la Calabria, pertanto alcuni comuni hanno adottato delle misure, che se ci si fa caso, sembrano colpire più i giovani e la movida.

Come riportato da Money, Diamante, fiore all’occhiello della riviera tirrenica Cosentina, dal 20 agosto è soggetta a coprifuoco e mascherine anche all’aperto.

Bar ristoranti pizzerie e altre attività di ritrovo, hanno l’obbligo imposto di chiudere entro le ore 2.30. Le attività di intrattenimento musicale che utilizzano impianti acustici ed elettroacustici a diffusione, devono chiudere entro le 1:30.

In Sardegna, nel comune di Samassi, sono state vietate le feste private e il coprifuoco sara’ valido dalle ore 23.00 alle ore 5.00 del mattino. Samassi è un piccolo comune situato a sud della Sardegna che conta meno di 5000 abitanti e sono stati riscontrati 34 positivi e 24 persone in quarantena.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA

Crediti Foto: LaPresse

 

 

TAG:
Calabria Sardegna Sicilia variante Delta

ultimo aggiornamento: 22-08-2021


Addio a Nicoletta Orsomando, volto noto della TV

Ventisettenne violentata davanti a figlioletta di 3 anni da uno sconosciuto