4 maggio!

Lo so, vi siete triggerati un sacco, e invece sono solo io, ancora, che voglio proporvi una serie Netflix, di altro genere.

Il 4 maggio usciremo sì, ma distanziati l’uno dall’altro e muniti di mascherina, mi raccomando, io ne ho già ordinati pacchi da 4 tutte lavabili e colorate.

Frattanto che attendiamo di capire come le nostre abitudini e vite cambieranno vi propongo stavolta una docuserie, basata su eventi realmente accaduti e per nulla belli. Tipo il Covid, tutto vero, tutto fresco di notizia, tutto agghiacciante.

La serie del giorno è “Tiger King”, se siete personcine molto sensibili ai diritti degli animali è la serie per voi, dato che grazie alla messa in onda di quest’ultima c’è stato un picco di sensibilizzazione riguardo alla gravità della vendita di cuccioli di animali selvatici e al loro utilizzo spettacolarizzato in zoo e altre forme di guadagno. Se non siete, invece, degli animalisti convinti guardatela comunque perchè è piena zeppa di immagini forti, personaggi surreali e situazioni inquietanti.

Il protagonista della serie ha il nome di Joe Exotic, chiaramente uno pseudonimo, ed è il proprietario di un vero e proprio zoo enorme dedicato per intero ai grandi felini. Sono qui presenti quasi due paia di centinaia tra tigri, pantere, leoni e leopardi. Chiaramente come avrete potuto ben intuire questo antiparadiso terrestre per gli animali è situato in America, perchè ringraziando nostro Signore un magheggio del genere nel nostro generoso stato italico sarebbe del tutto illegale. Joe Exotic afferma di amare con tutto se stesso i grandi felini e di avere con loro un rapporto di empatia profonda. La sua grande rivale ed acerrima nemica porta il nome,invece, di Carol Baskin. Sono entrambi, sia lei che Joe, due proprietari di zoo rivali. Carol ha la splendida abitudine di provare a passare a tutti i costi come santa protettrice dei grande felini dando al suo zoo, addirittura, il nome di Big Cat Rescue, che significa rifugio. Nella realtà dei fatti il suo zoo è esattamente speculare a quello di Joe, entrambi sfruttano quelle povere bestie per fare più soldi fruscianti possibili. Joe associa assieme allo sfruttamento per gli animali anche un certo carattere violento e manipolatorio. Durante la serie collezionerà episodi di violenza online nei confronti di Carol, come quando la rappresenterà sotto forma di bambola gonfiabile e le sparerà alla testa, tutto questo come potrete ben immaginare gli si ritorcerà contro nel più karmico dei modi.

Perchè vederla

E’ diventato un fenomeno mondiale in pochissimo, il primo giorno di messa in onda ha registrato più di 30 milioni di telespettatori in tutto il mondo. Ha un ritmo abbastanza incalzante, me ne avevano narrato come di un nuovo superamento del proprio livello di grottesco, ma in tutta evidenza devo avere una grossa esperienza in merito, dato che il mio livello non è stato minimamente sfiorato. Di sicuro c’è che la trama è interessante, la struttura ottima, i personaggi molto ben caratterizzati, e voi siete in quarantena, quindi sì è decisamente migliore di tante altre cose che potreste fare.

Alla prossima serie, comprate delle mascherine per il 4 maggio

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

TAG:
4maggio america covid19 docuserie joe exotic Netflix quarantena tigri zoo

ultimo aggiornamento: 23-04-2020


Lettere dall’Italia, il racconto di Maurizio Geri e del folk italiano in una playlist

Infermiera di Lucca trova una lettera dei vicini: “Grazie per il COVID che tutti i giorni ci porti in corte”