Sfocia in tragedia un terribile gioco tra ragazzini

Terribile gioco tra amici minorenni che ha portato alla morte un 15enne in Florida. Lui ed altri due amici, dopo aver indossato un giubbotto antiproiettile, si sono sparati a vicenda pensando evidentemente di essere sufficientemente protetti. Cosa porti dei ragazzini a ‘partorire’ un gioco del genere, non si è in grado di spiegarlo, fatto sta che ora uno di loro di appena 15 anni si trova all’obitorio, uno di 17 è accusato di omicidio colposo ed uno di 16 è accusato di falsa testimonianza.

Per il 17enne l’accusa è di omicidio colposo di un bambino aggravato da arma da fuoco e la cauzione è stata fissata a 30.000 dollari. Il 15enne non è morto sul colpo, gravemente ferito da ben due proiettili, è stato trasportato d’urgenza all’ospedale dove purtroppo, per lui non c’è stato nulla da fare.

Non è chiaro se fosse proprio un giubbotto antiproiettile quello indossato dalla vittima, in quanto, secondo quanto riportato da ‘Libero’, gli investigatori parlano di “una specie di armatura“. Non è ancora stato stabilito inoltre, dove gli adolescenti avessero trovato la pistola con cui fare il macabro gioco finito in tragedia.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

crediti foto: Shutterstock

 

TAG:
giubbotto antiproiettile Morto omicidio colposo spara

ultimo aggiornamento: 13-04-2022


Bologna, ergastolo per l’uomo che aveva abusato della figlia e dato fuoco alla moglie uccidendola: “Io so che lei ha un vizio”

Svelato da Prime Video il cast di Celebrity Hunted 3. Spiccano i nomi di Irama e Rkomi